Studio
Via Tirso, 17 ROMA (RM)
Tel.
(+39) 0653099105
(+39) 3517675787
e-mail
info@riccardorosa-drpink.com
Orari Studio
Lun - Ven: 9:00 - 19:00

Osteopatia OMT significa Osteopathic Manual or Manipulative Therapy cioè Terapia Manuale o Manipolativa Osteopatica. Il fisioterapista o altra figura sanitaria che usa questa denominazione deve essere un professionista sanitario già laureato che ha successivamente studiato dei seminari privati presso una scuola o ha terminato un Master in Osteopatia.

Per Osteopatia OMT si intende un sistema codificato di tecniche di valutazione e trattamento manuali della cute, dei nervi, della fascia, dei muscoli e delle articolazioni secondo un’ottica globale e secondo le evidenze scientifiche. Come per la Fisioterapia OMT, si esegue sempre un’anamnesi e un’ analisi dei comportamenti posturali e delle capacità di movimento e si decide se la condizione clinica è di propria competenza. Gli interventi terapeutici sono tutti manuali e prevedono tecniche analoghe a quelle della fisioterapia con particolare attenzione all’impiego delle tecniche di manipolazione articolare (THRUST) o tecniche ad alta velocità (HVLA) , popolarmente definite “scrocchi”.

Il vantaggio di rivolgersi a un Fisioterapista formato anche in Osteopatia è quello la di ricevere valutazioni e trattamenti a 360 gradi. E’ il professionista che decide cosa è meglio usare in un caso rispetto a un altro perché Fisioterapia e Osteopatia sono approcci generici con modalità di ragionamento e tecniche che vanno stabilite paziente per paziente.

Questo tipo di Osteopatia, generalmente definita “strutturale”, è quella più diffusa e praticata nel mondo (soprattutto nei paesi anglosassoni). Certe pratiche come la terapia osteopatica cranio-sacrale o viscerale sono considerate invece opzionali e secondarie o addirittura obsolete e pertanto non più insegnate in molte scuole all’estero né tantomeno riconosciute a livello medico e riabilitativo in vari paesi.

L’Osteopatia in Italia è stata recentemente regolamentata come professione sanitaria ma si attendono ancora i decreti legislativi di effettiva attuazione. Negli USA per diventare Osteopata occorre essere prima un medico. Il titolo DO significa negli USA “Dottore in Osteopatia”. In Europa sono sufficienti invece 4-5 mesi di weekend privati (o seminari-studio distribuiti in 5 anni per ragioni economico commerciali) e DO significa “Diploma di Osteopatia”.

Sempre all’estero, in caso sia già stata acquisita una laurea sanitaria , è possibile completare il percorso da Osteopata in 1 o 3 anni al massimo (in Francia ad esempio i medici possono diventare Osteopati in 2 anni e in Canada o in Inghilterra per un professionista sanitario è possibile essere DO anche in 1 anno e mezzo).

 

Ad oggi, in Italia, possono, o meglio dovrebbero, esercitare l’ osteopatia solo i professionisti sanitari cioè coloro in possesso di un titolo universitario sanitario, riconosciuto e legale (quindi medici, fisioterapisti, infermieri, neuro-psicomotricisti, odontoiatri etc). Purtroppo c’è molta confusione e molte persone negli anni si sono approfittate dell’ignoranza dei cittadini e delle lacune legislative italiane . E così, per ragioni commerciali e di interesse personale o con la scusa che era “terapia alternativa” (come lo shiatsu o il massaggio ayurvedico), è stato creato un enorme business formativo con scuole private differenti.

La formazione in Osteopatia è, infatti, un gran business. Ancora oggi ci sono migliaia di praticanti che la mattina fanno un altro lavoro e il pomeriggio praticano l’osteopatia. Non c’è alcun Ordine al riguardo ma soltanto un Registro privato a pagamento. Il problema di molti praticanti dell’osteopatia “classica” o “tradizionale” è che il livello di aggiornamento è molto scarso e attualmente molte tecniche e teorie sono risultate obsolete o errate. Pertanto, continuare a proporre o eseguire certe cose è scorretto e inutile ma soprattutto è sempre più pericoloso riempire la testa dei pazienti con idee o ragionamenti antiquati e irreali. Si creano dipendenze e si generano denunce per tentativi di abuso o pratica abusiva. Per questi motivi sempre più persone, deluse, decidono di affidarsi a professionisti laureati almeno coperti da assicurazione professionale.

 


 
WhatsApp SCRIVIMI UN MESSAGGIO