Fisioterapia & Osteopatia
Studio
Via Tirso, 17 ROMA (RM)
Tel.
(+39) 3274784284
e-mail
info@riccardorosa-drpink.com
Orari Studio
Lun - Ven: 9:00 - 19:00

Osteopatia OMT significa Osteopathic Manual or ManipulativeTherapy cioè Terapia Manuale o Manipolativa Osteopatica. Il fisioterapista o altra figura sanitaria che usa questa denominazione è un professionista che ha studiato dei seminari privati o una scuola o un Master relativi. Per OMT si intende un sistema codificato di tecniche di valutazione e trattamento manuali della cute, dei nervi, della fascia, dei muscoli e delle articolazioni o ossa secondo un’ottica globale e secondo le evidenze scientifiche del momento (o così dovrebbe essere).

Questo tipo di Osteopatia “più strutturale” è quella più diffusa e praticata soprattutto nei paesi anglosassoni. Certe pratiche come la terapia osteopatica cranio-sacrale o viscerale sono considerate invece opzionali e secondarie o addirittura obsolete e pertanto non più insegnate in molte scuole all’estero.

L’Osteopatia in Italia è stata recentemente regolamentata come professione sanitaria ma si attendono ancora i decreti legislativi di effettiva attuazione. Negli USA per diventare Osteopata occorre essere prima un medico. Il titolo DO significa Dottore in Osteopatia. In Europa sono sufficienti invece 4-5 mesi di seminari-studio (distribuiti in 5 anni) e DO significa Diploma di Osteopatia. Sempre all’estero, in caso sia già stata acquisita una laurea sanitaria , è possibile completare il percorso da Osteopata in 1 o 3 anni al massimo. (in Francia ad esempio i medici possono diventare Osteopati in 2 anni e in Canada per un professionista sanitario è possibile essere DO in 1 anno). Ad oggi, in Italia, possono – o meglio potrebbero e dovrebbero – esercitare l’ osteopatia solo i professionisti sanitari cioè coloro in possesso di un titolo universitario sanitario, riconosciuto e legale (quindi medici, fisioterapisti, infermieri, neuro-psicomotricisti, odontoiatri etc). Purtroppo c’è molta confusione e molte persone negli anni si sono approfittate dell’ignoranza dei cittadini per ragioni commerciali e di interesse personale o con la scusa che era “terapia alternativa” come lo shiatsu o il massaggio ayurvedico. Ancora oggi ci sono migliaia di praticanti che la mattina fanno un altro lavoro e il pomeriggio praticano l’osteopatia. Non c’è alcun Ordine al riguardo ma soltanto registri privati redatti da persone che perseguono scopi e interessi commerciali importanti. La formazione in Osteopatia è, infatti, un gran business. Il problema di molti praticanti dell’osteopatia “classica” o “tradizionale” è che il livello di aggiornamento è molto scarso e attualmente molte tecniche e teorie sono risultate obsolete o errate. Pertanto, continuare a proporre o eseguire certe cose è scorretto e inutile ma soprattutto è sempre più pericoloso riempire la testa dei pazienti con idee o ragionamenti antiquati e irreali. Si creano dipendenze e si generano denunce per tentativi di abuso o pratica abusiva. Per questi motivi sempre più persone, deluse, abbandonano l’osteopatia classica e decidono di affidarsi a professionisti laureati e almeno coperti da assicurazione professionale.


 

WhatsApp SCRIVIMI UN MESSAGGIO